Eercitazione SEO

 Quando si vuole analizzare un sito web e più precisamente un sito e-commerce come www.giolleriangelini.it bisogna procedere seguendo determinate istruzioni e consigli che sono qui a spiegarvi.

Seguendo questa breve ma concisa guida imparerete rapidamente ad ottimizzare i contenuti del tuo sito web, del tuo blog o del tuo e-commerce in modo che siano meglio indicizzati dai motori di ricerca, a evitare gli errori più comuni che possono invece farvi perdere posizioni nei risultati di ricerca perché Google potrebbe avervi penalizzato, a raccogliere e analizzare le statistiche sul comportamento dei visitatori che raggiungono il sito web analizzato per poi poter elaborare strategie più efficaci e raccogliere più visite.

Necessario diventa inoltre comprendere quali sono le opportunità nel settore specifico in cui si colloca il sito web da analizzare, come “gioielleriangelini.it” – e valutare la concorrenza nello stesso settore.

Innanzitutto bisogna distinguere un semplice sito web da un sito web e-commerce. Quest’ultimo ha valore in più rispetto al sito semplice che si manifesta con un vero e proprio negozio on line dove i visitatori possono acquistare direttamente prodotti trovandosi in qualsiasi posto del mondo, attraverso l’utilizzo di una connessione internet. In un sito e-commerce (commercio elettronico) i visitatori inoltre effettuano delle vere e proprie transazioni commerciali fornendo i propri dati, anche sensibili.

Pertanto un primo punto da cui partire per analizzare un sito web, e-commerce, come quello di gioielleriangelini.it è la “Sicurezza”.

Soprattutto negli ultimi anni gli attacchi cyber sono sempre più frequenti ed incisivi, infatti prima ancora che il vostro sito acquista visibilità sui motori e fra il pubblico sarà bersaglio di hacker che tenteranno di penetrare le difese e iniettare, come un vero e proprio veleno, il loro codice all’interno del tuo database del tuo sito web. Ormai gli attacchi degli hacker sono sia che manuali che automatici e hanno come obiettivo quello di nascondere dei link diretti all’esterno, spesso verso siti con giochi di azzardo e scommesse dai quali guadagnare visibilità ed eventualmente denaro, penalizzando però il tuo sito web.

Quindi dopo aver verificato l’attacco di eventuali hacker, anche mediante semplice commenti al blog del sito, non sarà difficile utilizzare tecniche efficaci per la protezione del sito e-commerce in analisi.

Fatta questa prima valutazione è importante individuare come farsi trovare su internet. E’ indubbio che lo strumento principe in questa operazione di ricerca sia Google, ma anche Bing e Yahoo sono molto utilizzati.

Grazie a Google è possibile utilizzare strumenti per esplorare, soprattutto ai fini della SEO, il sito web in questione. Basta andare su google ed inserire nel campo il testo che state cercando e come per magia già in questa fase è google stesso a fornire i dati necessari al completamento automatico della frase che state scrivendo. Più precisamente con questa funzione il motore di ricerca suggerisce una serie di frasi da cliccare per la tua ricerca, basta sceglierne una e clic, via si accede ad una serie di risultati.

Naturalmente i visitatori prendono in considerazione solo i risultati della prima pagina, difficilmente vanno a sfogliare la seconda e terza pagina. Questo accade quando non si trova nessun risultato idoneo alla propria ricerca offerto dal motore di ricerca analizzato.

Come avrete capito si tratta di uno strumento di indagine potentissimo offerto gratuitamente dal motore di ricerca google, attraverso il quale è possibile carpire quali sono le ricerche più frequenti relative ad un determinato argomento.

Un primo errore riscontrato nell’analisi SEO del sito web https://www.gioielleriaangelini.com/ nasce dalla sola digitalizzazione nella barra di indirizzo di qualsiasi pagina web del testo gioielleriangelini.it (senza usare il www). Dopo aver cliccato invio il risultato della ricerca consiste in una pagina bianca col seguente messaggio di errore:<< Impossibile raggiungere il sito – Impossibile trovare l’indirizzo IP del server di gioielleriangelini.it. – Forse cercavi http://gioielleriaangelini.it/? – Cerca gioielleria angelini con Google – ERR_NAME_NOT_RESOLVED>>.

 

Rilevato questo errore occorre subito porvi rimedio perché consiste in una indicizzazione SEO non congrua del sito web, che potrebbe determinare penalizzazioni nelle ricerche future. Occorrerà innanzitutto verificare le impostazioni dell’url, effettuare la verifica della proprietà del sito web su google, su bing e yahoo. Solo dopo queste verifiche si potrà intervenire per eliminare eventuali anomalie di impostazioni, creare delle redirect e quindi migliore l’indicizzazione del sito e-commerce.

Bene, il passaggio successivo una volta individuate le chiavi di ricerca con il sistema descritto prima del completamento automatico che Google fa della frase che si sta cercando, consiste nel condurre delle vere e proprie analisi che vi consentiranno di capire con che frequenza vengono cercate quelle parole ovvero i termini più attinenti a quel argomento.

Se partiamo dall’esempio di ricerca su google inserendo il testo “gioielleria on line”, per analizzare i risultati e le ricerche relative a questo particolare settore si potrà utilizzare il servizio AdWords di Google. In particolare mi riferisco al menù Strumenti per le Parole Chiave attraverso il quale, seguendo l’esempio appena fatto, analizzare quante ricerche mensili ci sono per la frase “gioielleria on line”, oppure “dove acquistare gioielli on line” o “le migliori e più affidabili gioiellerie on line”. Attraverso lo strumento per parole chiave offerto dal servizio googleAdwords si constaterà per esempio, scientificamente il risultato di un’analisi condotta sulla query “gioiellerina on line” che per esempio potrà evidenziare 3200 ricerche mensili in Italia.

Dalle ricerche mensili si potrà poi passare ad analizzare le tendenze nei mesi e negli anni usando l’opzione Google Insights for Search. Si potrà conseguentemente verificare l’andamento di una query, di una ricerca e della sua frequenza durante uno specifico asso temporale: per esempio dal 2015 al 2017.

Naturalmente, ma non tanto facile da eseguire, questo tipo di analisi va condotta cercando di intuire il comportamento del pubblico: queste abilità col tempo e con l’esperienza si formeranno da sé.

L’utilizzo degli strumenti fin d’ora descritti è fondamentale se si deve capire dove investire i propri sforzi, ovvero quale settore (target) può essere vantaggioso operare con il proprio sito allo scopo di monetizzare di più.

Attraverso questi strumenti è inoltre possibile analizzare la presenza nello stesso settore commerciale di vendita on line, dei relativi competitor.

Infatti cercando su google o bing le parole “fedi e gioielli” ed analizzando i relativi risultati si potrà verificare la presenza on line sia dei competitori che la propria e mettere a confronto le differenze che determinano una posizione di un sito più alta rispetto ad un altro.

Anche questo passaggio è fondamentale per un’analisi ponderata e tecnica ai fini della SEO di un sito web.

Fatto questo si potrà aimè verificare che i risultati nella ricerca per la query “fedi e gioielli” per quanto concerne il sito in questione (https://www.gioielleriaangelini.com/) non dimostrano una presenza on line nella prima pagina dei motori di ricercati indicati, ragion per cui si dovrà necessariamente sulla SEO attraverso l’utilizzo proprio di questi termini all’interno del codice del sito web. Un’operazione tecnica non da poco, ma che avrà i suoi effetti positivi col tempo nel web.

Your SEO optimized title page contents